Handbook:Parts/Blocks/DesigningPartitionScheme/it

From Gentoo Wiki
Jump to: navigation, search
This page is a translated version of the page Handbook:Parts/Blocks/DesigningPartitionScheme and the translation is 100% complete.

Progettazione di uno schema delle partizioni

Quante partizioni e quanto grandi?

Il numero di partizioni dipende fortemente dal tipo di ambiente. Per esempio, se sono previsti molti utenti, allora è consigliato avere la /home/ separata così da migliorare la sicurezza e rendere più facili i backup. Se Gentoo viene installato per fare da server di posta elettronica, allora /var/ è meglio che stia separata in quanto le email vengono memorizzate all'interno di /var/. Una buona scelta del filesystem massimizzerà le prestazioni. I server da gioco avranno /opt/ separata, in quando la maggior parte dei server da gioco sono installati lì. La ragione è simile al percorso /home/: sicurezza e backup. Nella maggior parte delle situazioni, /usr/ dovrà essere capiente: non solo contiene la maggior parte delle applicazioni, ma in genere ospita anche repository ebuild di Gentoo (solitamente su /usr/portage), che fin dall'inizio occupa già 650 MB. Questa stima dello spazio su disco esclude le cartelle packages/ e distfiles/ che sono generalmente memorizzate all'interno di questo archivio ebuild.

Molto dipende da ciò che desidera l'amministratore. Partizioni o volumi separati hanno i seguenti vantaggi:

  • Scelta del miglior filesystem per ciascuna partizione o volume.
  • L'intero sistema non esaurirà lo spazio, nel caso in cui uno strumento invalido continui a scrivere file su una partizione o un volume.
  • Se necessario, i controlli del filesystem impiegheranno meno tempo, in quanto possono essere fatti in parallelo (benché questo vantaggio sia maggiore con i dischi multipli piuttosto che con le sole partizioni multiple).
  • La sicurezza può essere migliorata montando alcune partizioni o volumi in modalità di sola lettura, nosuid (ignora i bit setuid), noexec (ignora i bit eseguibili), ecc.

Tuttavia, anche avere partizioni multiple presenta degli svantaggi. Se il sistema non viene appropriatamente configurato potrebbe avere molto spazio libero su una partizione e niente più spazio su un'altra. Un altro aspetto noioso è che partizioni separate - specialmente per i punti di montaggio importanti come /usr/ o /var/ - richiedono spesso che l'amministratore avvii il sistema con un initramfs per montare la partizione, prima che altri script all'avvio vengano eseguiti. Non sempre si verifica questo caso, quindi i risultati possono variare.

C'è anche un limite di 15 partizioni per SCSI e SATA a meno che il disco non usi una configurazione GPT.

Riguardo lo spazio di swap?

Non c'è un valore perfetto per la partizione di swap. Lo scopo dello spazio di swap è quello di fornire, tramite disco, memoria al kernel quando la memoria interna (RAM) è sotto pressione. Uno spazio di swap permette al kernel di spostare le pagine di memoria, che non verranno utilizzate entro breve tempo, sul disco (swap o spaginazione), liberando memoria. Ovviamente, se quella memoria torna improvvisamente necessaria, queste pagine vengono rimesse nella memoria (paginazione), ciò richiederà un po' di tempo (dato che i dischi sono molto lenti, se paragonati alla memoria interna).

Quando il sistema non esegue applicazioni che occupano molta memoria oppure se il sistema ha tantissima memoria disponibile, allora è probabile che non serva molto spazio di swap. Comunque, lo spazio di swap è usato anche per scriverci tutta la memoria in caso di ibernazione. Se il sistema deve andare in ibernazione, allora è richiesto uno spazio di swap più grande, spesso pari ad almeno la quantità di memoria installata sul sistema.