Xfce/Guida

From Gentoo Wiki
< Xfce
Jump to: navigation, search
This page is a translated version of the page Xfce/Guide and the translation is 100% complete.

Other languages:
Deutsch • ‎English • ‎español • ‎italiano • ‎português do Brasil • ‎русский • ‎中文(中国大陆)‎ • ‎日本語 • ‎한국어

Questa guida fornisce un'introduzione estesa a Xfce, un ambiente desktop veloce, leggero e ricco di funzionalità.

Introduzione

L'ambiente desktop Xfce

Xfce è un ambiente desktop leggero e veloce per sistemi operativi Unix-like. È progettato per la produttività, ed è altamente configurabile aderendo comunque alle specific e Freedesktop.

Al contrario di ambienti desktop più pesanti, come Gnome e KDE Plasma, Xfce usa molte meno risorse. Inoltre, offre una maggiore modularità e meno dipendenze; occupa meno spazio su disco e impiega meno tempo ad essere installato.

Questa guida non mostrerà solo come installare e configurare un ambiente desktop Xfce minimale, ma esplorerà anche opzioni per creare un desktop ricco di funzionalità con la filosofia Xfce: leggero, veloce e modulare.

L'ultima parte di questa guida elenca alcuni comandi da eseguire dopo aver effettuato un aggiornamento ad un nuovo rilascio di Xfce, quindi è bene assicurarsi di seguirli se si sta aggiornando da una versione più vecchia.

Installazione

Le basi

Prima di tutto, assicurarsi che Xorg sia stato configurato come descritto nella Guida a Xorg. Se i passi elencati non sono stati completati, il resto di questa guida non funzionerà come previsto.

Per ottenere l'esperienza migliore possibile, si dovrebbe scegliere il profilo desktop di base che ha molte delle impostazioni comuni di cui Xfce ha bisogno.

Un esempio per l'architettura amd64:

root #eselect profile list
Available profile symlink targets:
  [1]   default/linux/amd64/13.0 (stable)
  [2]   default/linux/amd64/13.0/selinux (dev)
  [3]   default/linux/amd64/13.0/desktop (stable)
  [4]   default/linux/amd64/13.0/desktop/gnome (stable)
  [5]   default/linux/amd64/13.0/desktop/gnome/systemd (stable)
  [6]   default/linux/amd64/13.0/desktop/plasma (stable)
  [7]   default/linux/amd64/13.0/desktop/plasma/systemd (stable)
  [8]   default/linux/amd64/13.0/developer (stable)
  [9]   default/linux/amd64/13.0/no-multilib (stable)
  [10]  default/linux/amd64/13.0/systemd (stable)
  [11]  default/linux/amd64/13.0/x32 (dev)
  [12]  default/linux/amd64/17.0 (stable)
  [13]  default/linux/amd64/17.0/selinux (stable)
  [14]  default/linux/amd64/17.0/hardened (stable)
  [15]  default/linux/amd64/17.0/hardened/selinux (stable)
  [16]  default/linux/amd64/17.0/desktop (stable) *
  [17]  default/linux/amd64/17.0/desktop/gnome (stable)
  [18]  default/linux/amd64/17.0/desktop/gnome/systemd (stable)
  [19]  default/linux/amd64/17.0/desktop/plasma (stable)
  [20]  default/linux/amd64/17.0/desktop/plasma/systemd (stable)
  [21]  default/linux/amd64/17.0/developer (stable)
  [22]  default/linux/amd64/17.0/no-multilib (stable)
  [23]  default/linux/amd64/17.0/no-multilib/hardened (stable)
  [24]  default/linux/amd64/17.0/no-multilib/hardened/selinux (stable)
  [25]  default/linux/amd64/17.0/systemd (stable)
  [26]  default/linux/amd64/17.0/x32 (dev)
  [27]  default/linux/amd64/17.1 (exp)
  [28]  default/linux/amd64/17.1/selinux (exp)
  [29]  default/linux/amd64/17.1/hardened (exp)
  [30]  default/linux/amd64/17.1/hardened/selinux (exp)
  [31]  default/linux/amd64/17.1/desktop (exp)
  [32]  default/linux/amd64/17.1/desktop/gnome (exp)
  [33]  default/linux/amd64/17.1/desktop/gnome/systemd (exp)
  [34]  default/linux/amd64/17.1/desktop/plasma (exp)
  [35]  default/linux/amd64/17.1/desktop/plasma/systemd (exp)
  [36]  default/linux/amd64/17.1/developer (exp)
  [37]  default/linux/amd64/17.1/no-multilib (exp)
  [38]  default/linux/amd64/17.1/no-multilib/hardened (exp)
  [39]  default/linux/amd64/17.1/no-multilib/hardened/selinux (exp)
  [40]  default/linux/amd64/17.1/systemd (exp)
  [41]  hardened/linux/amd64 (stable)
  [42]  hardened/linux/amd64/selinux (stable)
  [43]  hardened/linux/amd64/no-multilib (stable)
  [44]  hardened/linux/amd64/no-multilib/selinux (stable)
  [45]  hardened/linux/amd64/x32 (dev)
  [46]  default/linux/musl/amd64 (exp)
  [47]  hardened/linux/musl/amd64 (exp)
  [48]  default/linux/musl/amd64/x32 (exp)
  [49]  hardened/linux/musl/amd64/x32 (exp)
  [50]  default/linux/amd64/17.0/musl (exp)
  [51]  default/linux/amd64/17.0/musl/hardened (exp)
  [52]  default/linux/amd64/17.0/musl/hardened/selinux (exp)
  [53]  default/linux/uclibc/amd64 (exp)
  [54]  hardened/linux/uclibc/amd64 (exp)

Emerge

Ora che le variabili USE sono state impostate in /etc/portage/make.conf, è giunto il momento di installare Xfce.

root #emerge --ask xfce-base/xfce4-meta

Se lo si desidera, aggiungere uno o più utenti normali ai gruppi cdrom, cdrw, e usb, in modo tale che essi possano montare ed usare dispositivi come fotocamere, dischi e chiavette USB.

root #for x in cdrom cdrw usb ; do gpasswd -a username $x ; done

Aggiornare le variabili dell'ambiente di sistema:

root #env-update && source /etc/profile

Sarà necessario un terminale grafico per continuare a lavorare nel nuovo ambiente desktop. Il pacchetto x11-terms/xfce4-terminal è una buona scelta; è fatto specificatamente per Xfce. Installarlo come mostrato:

root #emerge --ask x11-terms/xfce4-terminal

Configurazione

Avvio di Xfce

Ora che Xfce è finalmente installato, è necessario configurarlo in maniera tale che diventi l'ambiente desktop predefinito al momento dell'esecuzione del comando startx. Uscire dalla shell di amministratore ed effettuare l'accesso come utente normale.

user $echo "exec startxfce4" > ~/.xinitrc
Nota
Se si ha ConsoleKit installato, ~/.xinitrc dovrebbe invece contenere exec startxfce4 --with-ck-launch. Altrimenti, alcune applicazioni potrebbero smettere di funzionare. Sarà anche necessario aggiungere consolekit al livello di esecuzione predefinito eseguendo il seguente comando come amministratore: rc-update add consolekit default.

Avviare ora il proprio ambiente grafico scrivendo startx:

user $startx

Congratulazioni, e benvenute nel nuovo ambiente desktop Xfce. Vai avanti, esploralo un poco. Poi, continua a leggere per imparare come configurare Xfce a seconda dei tuoi bisogni.

Sessioni e avvio

Se si ha installato (o si intendono installare) applicazioni Gnome o KDE popolari come k3b, nautilus, kmail, evolution, ecc. allora ci si dovrebbe assicurare che Xfce lanci i servizi appropriati per esse all'avvio. Navigare su Menu --> Impostazioni --> Sessioni & Avvio. Nella scheda Avanzate, selezionare le caselle appropriate. Ciò potrebbe far aumentare leggermente i tempi di avvio di Xfce, ma fa diminuire i tempi di caricamenteo delle applicazioni KDE e Gnome.

Xfce possiede la capacità di salvare le impostazioni delle proprie sessioni e dei programmi in esecuzioni dalla scheda Generale nel menù Sessioni & Avvio. Possono essere automaticamente salvate al momento della disconnessione, oppure Xfce può chiedere ogni volta. Questa funzionalità è particolarmente utile per scartare errori di configurazione. Eliminato accidentalmente un pannello? Selezionare semplicamente "No" quando viene chiesto se salvare la propria sessione, e la prossima volta che Xfce verrà avviato, verrà ripristinato il desktop originale. Lanciare automaticamente il browser, il terminale e il client di posta elettronica la prossima volta che si effettua l'accesso? Salvare semplicemente la propria sessione prima di disconnettersi.

Si possiede ora un ambiente di base funzionante e configurato. Ma se si è interessati a fare di più, allora si continui a leggere!

Applicazioni aggiuntive

Ogni utente dovrebbe considerare l'installazione di alcune delle seguenti applicazioni e utilità:

root #emerge --ask xfce-extra/xfce4-pulseaudio-plugin xfce-extra/xfce4-taskmanager x11-themes/xfwm4-themes app-office/orage app-editors/mousepad xfce-extra/xfce4-power-manager x11-terms/xfce4-terminal xfce-base/thunar
Pacchetto Descrizione
xfce-extra/xfce4-pulseaudio-plugin Controllo del volume con Pulseaudio. (xfce4-mixer è deprecato e rimosso da Gentoo. Un'alternativa è media-sound/volumeicon o mixer simili della barra di navigazione)
xfce-extra/xfce4-taskmanager Mostra una lista di tutti i programmi in esecuzione, la CPU e il consumo di memoria di ciascuno. Cliccando con il tasto destro su un oggetto, è possibile fermare un'applicazione bloccata, o anche alterare la sua priorità di esecuzione, che permette di configurare quanto viene richiesto in termini di risorse del sistema.
x11-themes/xfwm4-themes Aggiunge numerosi temi al gestore delle finestre. È possibile installare anche un tema per le icone a copertura più ampia come x11-themes/tango-icon-theme giusto per rendere il desktop più accattivante.
app-office/orage Un semplice e comodo calendario.
app-editors/mousepad È un editor di testo minimale che si avvia in maniera estremamente veloce.
xfce-extra/xfce4-power-manager Un'applicazione per tenere sotto controllo e gestire l'utilizzo della batteria. È particolarmente importante per i portatili! Il gestore di alimentazione permette agli utenti di regolare la luminosità dello schermo, scegliere fra le mdoalità a risparmio energetico e prestazioni massime, e configurare le azioni di ibernazione, sospensione e spegnimento quando il coperchio viene chiuso oppure si premono determinati bottoni xfce4-power-manager può essere configurato per mostrare un avvertimento quando la batteria raggiunge un certo livello, oppure anche per spegnere la macchina. L'applicazione comprende alcuni utili plugin per il pannello per mostrare lo stato della batteria e il controllo della luminosità.
x11-terms/xfce4-terminal Un emulatore di terminale X11, molto più configurabile ed utile rispetto al minimale xterm. xfce4-terminal supporta infatti testo Unicode, schemi di colore, pseudo-trasparenza e trasparenza accelerata hardware tramite il compositore integrato di Xfce, tutto questo subito pronto all'uso. Assicurarsi solo che l'azione predefinita sul collegamento al terminale nel pannello esegua /usr/bin/Terminal invece di xterm. Cliccare con il tasto destro sull'icon e scegliere Proprietà per cambiare il comando.
xfce-base/thunar Il gestore grafico dei file predefinito di Xfce. Veloce e tuttavia molto potente, supporta numerosi plugin per ulteriori utili funzionalità; installarli semplicemente con emerge. Questi plugin comprendono: xfce-extra/thunar-archive-plugin che permette agli utenti di creare ed estrarre file di archivi usando il menù con il tasto destro. Fornisce una comoda interfaccia per applicazione di archiviazione grafiche come xarchiver e file-roller.
xfce-extra/tumbler Permette agli utenti di vedere un'anteprima di alcuni tipi di file direttamente da Thunar, come per esempio immagini e font.
xfce-extra/thunar-volman Gestisce automaticamente dischi e unità rimovibili.

Applicazioni desktop

Ora vediamo di aggiungere alcune applicazioni desktop leggere ma utili rimanendo all'interno della filosofia di Xfce.

Benché app-editors/mousepad sia abbastanza pratico come editor di testo di base, se si ha bisogno di un processore di fogli di testo ma non si vuole la pesantezza di LibreOffice, una valida alternativa è app-office/abiword. AbiWord è più leggero, più veloce e completamente interoperabile con tutti i tipi di formati dei documenti standard.

C'è bisogno di un pratico client di posta elettronica/lettore di notizie che non sia pesante come mail-client/thunderbird o mail-client/evolution? Provare mail-client/claws-mail.

Per quanto riguarda le chat, net-irc/irssi è un eccellente piccolo client IRC incredibilmente configurabile che gira nel terminale. Se si preferisce un client compatto tutto-in-uno che gestisca quasi tutti i protocollo di chat, si può optare per net-im/pidgin.

Se c'è bisogno di visualizzatori di film e riproduttori musicali, sono sufficienti media-video/mplayer e media-sound/exaile. Riescono a riprodurre quasi qualunque tipo di formato disponibile in maniera molto comoda.

Infine, vi sarà bisogno di un browser di rete. Quasi tutti i browser di rete grafici richiedono più risorse della maggior parte delle altre applicazioni desktop. Tuttavia, Firefox e Midori sono sempre buone scelte. Alternativamente, anche Opera è piuttosto veloce. Tuttavia, a differenza di Firefox, Opera non supporta alcune architetture di processore, ed ha molte più dipendenze a meno che non le si disabiliti con delle flag USE.

root #emerge --ask www-client/firefox
root #emerge --ask www-client/midori
root #echo "www-client/opera gtk -kde" >> /etc/portage/package.use
root #emerge --ask www-client/opera

Ora che sono stati esplorati alcuni buoni suggerimenti di applicazioni desktop, è giunto il momento di vedere che altro si può fare per migliorare l'esperienza con Xfce.

Plugin per il pannello

In questo capitolo verranno discussi alcuni plugin ed applicazioni molto utili per l'uso quotidiano all'interno dell'ambiente Xfce.

Ci sono molti plugin disponibili su Portage per il pannello; si può controllare con emerge --search xfce. Benché per la maggior parte di essi non abbia bisogno di essere analizzata, alcuni di essi meritano un po' di attenzione, in quanto sono davvero utili. Per usarli, basta semplicemente installarli con emerge. Verranno aggiunti alla lista degli oggetti disponibili nel menù Aggiugni nuovi oggetti mostrato quando si clicca con il tasto destro sul pannello.

Pacchetto Descrizione
xfce-extra/xfce4-battery-plugin Perfetto per gli utenti dei portatili. Mostra la percentuale della batteria, il tempo rimanente, la sorgente di alimentazione (corrente o batteria), lo stato delle ventole, avvertimenti, e può essere anche configurato per eseguire determinati comandi quando vengono raggiunti certi livelli di batteria. Questa caratteristica può esere usata per mettere il portatile in ibernazione quando la batteria è quasi esaurita.
xfce-extra/xfce4-verve-plugin Una piccola linea di comando incorporata nel pannello. È più rapida da usare rispetto ad aprire un terminale per eseguire un comando.
xfce-extra/xfce4-mount-plugin Fornisce un comodo modo per montare i dispositivi elencati nel file /etc/fstab cliccando semplicemente con il mouse.
xfce-extra/xfce4-sensors-plugin Permette agli utenti di monitorare i sensori hardware, come la temperatura della CPU, i giri delle ventole, la temperatura dei dischi, il voltaggio della scheda madre, e molto altro.

Accesso con interfaccia grafica

Ricordi quando la linea startxfce4 è stata aggiunta al file ~/.xinitrc? Tutto ciò che si deve fare per usare il proprio desktop è scrivere startx dopo aver effettuato l'accesso. Ciò va bene se si preferisce un avvio ed un accesso basati interamente sulla linea di comando, ma è preferibile un gestore del display che avvii automaticamente Xfce dopo l'avvio (in modo da poter effettuare l'accesso con un'interfaccia grafica).

Prima di tutto, assicurarsi che Xfce venga caricato all'avvio:

root #rc-update add dbus default
root #rc-update add xdm default


Non è finita qui. Dobbiamo scegliere un gestore del display e impostare la variabile appropriata. Benché vi siano varie scelte disponibili su Portage, in questa guida useremo SLIM, il Gestore di Accesso Semplice (Simple Login Manager).

x11-misc/slim è veloce e leggero, con dipendenze minime. Perfetto per Xfce!

root #emerge --ask x11-misc/slim
Nota
Il flag USE branding installerà anche il pacchetto x11-themes/slim-themes, che fornirà un assortimento di temi di accesso, compreso un tema di Linux Gentoo.

Modificare poi la variabile DISPLAYMANAGER in /etc/conf.d/xdm:

FILE /etc/conf.d/xdm
DISPLAYMANAGER="slim"

SLiM può avviare automaticamente la sessione Xfce se si aggiunge XSESSION="Xfce4" al file /etc/env.d/90xsession:

root #echo XSESSION=\"Xfce4\" > /etc/env.d/90xsession
root #env-update && source /etc/profile

Abbellire il desktop

Un po' di personalizzazioni dell'aspetto del desktop possono fare molto. Xfce ha tutti le opzioni che ci si aspetterebbe da un ambiente desktop moderno, impostazioni dell'anti-aliasing per i font, schemi dei colori, dozzine di decorazioni per le finestre, temi, e molto altro. Se tutto questo non è abbastanza, è facile installare temi di terze parti, insiemi di icone, temi per il cursore del mouse, e sfondi.

Sul sito web di Gentoo è disponibile una grande varietà di sfondi con varie risoluzioni. Se si cercano icone o temi Xfce completi, Xfce-Look possiede una raccolta enorme. La cosa importante da ricordare circa le icone e i temi di terze parti è che solitamente è necessario scompattarli e poi installarli nella directory corretta. Le icone vanno in /usr/share/icons/, mentre i temi in /usr/share/themes/; usare questi percorsi in modo tale che tutti gli utenti siano in grado di accedere ai temi e alle icone. Gli utenti singoli possono installare temi ed icone nelle loro directory home dentro ~/.themes/ e ~/.icons/.

Se SLiM è stato installato come gestore del display, ci sono molti temi disponibili nel pacchetto x11-themes/slim-themes nel repository principale di Gentoo. Consultare anche la pagina dei temi di SLiM per ulteriori temi. Creare un tema SLiM personalizzato è molto semplice; è sufficiente leggere la Guida ai Temi.

Infine, Xfce ha un compositor integrato per gestire la trasparenza delle finestre. Questa opzione può essere trovata in Menù --> Impostazioni --> Gestore delle finestre. Per ottenere le prestazioni migliori, è necessario avere una scheda grafica i cui driver supportano il rendering accelerato tramite hardware. Assicurarsi che il pacchetto xfce-base/xfwm4 sia stato installato con l'opzione USE xcomposite, e procedere poi ad abilitare la composizione nel file /etc/X11/xorg.conf aggiungendo la seguente sezione:

FILE xorg.confAbilitare la composizione
Section "Extensions"
    Option  "Composite"  "Enable"
EndSection

Questa è la configurazione minima richiesta per Xfce e Xorg-X11. Tuttavia, la configurazione del rendering accelerato tramite hardware dipende dalla scheda grafica del sistema, ed è oltre lo scopo di questa guida. Esistono vari articoli nella nostra wiki che offrono assistenza alla configurazione del rendering accelerato tramite hardware per diverse schede grafiche.

Una volta terminata la configurazione di un meraviglioso desktop Xfce, la cosa successiva da fare è fare uno screenshot e condividerlo con le altre persone! Installare xfce-extra/xfce4-screenshooter e pubblicare le foto da qualche parte per farle ammirare a tutti.

Riassunto

Congratulazioni per avercela fatta fino a qui! Hai installato e configurato un ambiente desktop veloce con un insieme solido di applicazioni per i tuoi bisogni.

Aggiornamento

Quando si aggiorna Xfce da altre versioni principali (4.x), le vecchie sessioni in cache e i profili devono essere rimossi; sono incompatibili con i nuovi rilasci. Per ogni utente, eseguire i seguenti comandi per rimuovere le vecchie sessioni incompatibili nella cache ed il profilo:

root #rm -r ~/.cache/sessions
root #rm -r ~/.config/xfce*
root #rm -r ~/.config/Thunar

Agli utenti verrà dato il benvenuto con una nuova interfaccia brillante, ma perderanno molte delle loro impostazioni individuali. Purtroppo, non esistono strumenti per la migrazione delle configurazioni...

Risorse esterne

C'è bisogno di aiuto aggiuntivo per configurare ed usare Xfce? C'è bisogno di più suggerimenti di applicazioni leggere? Consultare:

  • I forum di Gentoo
  • I file di aiuto installati ed altra documentazione fornita da Xfce: /usr/share/xfce4/doc/C/index.html. Puntare il proprio browser a quell'indirizzo e iniziare a leggere. Ci sono anche altre opzioni di configurazione "nascoste" elencate nei file di aiuto.

This page is based on a document formerly found on our main website gentoo.org.
The following people contributed to the original document: nightmorph
They are listed here because wiki history does not allow for any external attribution. If you edit the wiki article, please do not add yourself here; your contributions are recorded on each article's associated history page.