NVidia/drivers-nvidia

From Gentoo Wiki
< NVIDIA
Jump to: navigation, search
This page is a translated version of the page NVIDIA/nvidia-drivers and the translation is 0% complete.

Other languages:
Deutsch • ‎English • ‎Nederlands • ‎español • ‎français • ‎italiano • ‎русский • ‎中文(中国大陆)‎ • ‎日本語 • ‎한국어

x11-drivers/nvidia-drivers è il driver grafico proprietario per schede grafiche nVidia. Una alternativa open source è nouveau.

I drivers x11-drivers/nvidia-drivers vengono rilasciati da nVidia e sono costruiti per il kernel di Linux. Essi contengono una parte binaria che fa il lavoro pesante per dialogare con la scheda video. I driver sono costituiti da due parti, un modulo del kernel, e un driver X11. Entrambe le parti sono incluse in un singolo pacchetto. A causa del modo in cui nVidia ha creato i suoi drivers, è necessario fare delle scelte prima di installarli.

Il pacchetto x11-drivers/nvidia-drivers contiene i driver più recenti di nVidia con supporto per tutte le schede video, con diverse versioni disponibili a seconda dell'età della scheda. Si avvale di un eclass per rilevare che tipo di scheda è in esecuzione sul sistema, in modo che installi la versione corretta.

USE flags

USE flags for x11-drivers/nvidia-drivers NVIDIA Accelerated Graphics Driver

X Install the X.org driver, OpenGL libraries, XvMC libraries, and VDPAU libraries
acpi Add support for Advanced Configuration and Power Interface
compat Install non-GLVND libGL for backwards compatibility
driver Install the kernel driver module
gtk3 Install nvidia-settings with support for GTK+ 3
kms Enable support for kernel mode setting (KMS)
libglvnd Use media-libs/libglvnd for dispatch
multilib On 64bit systems, if you want to be able to compile 32bit and 64bit binaries
static-libs Build static versions of dynamic libraries as well
tools Install additional tools such as nvidia-settings
uvm Install the Unified Memory kernel module (nvidia-uvm) for sharing memory between CPU and GPU in CUDA programs
wayland Enable dev-libs/wayland backend

Compatibilità hardware

Il pacchetto x11-drivers/nvidia-drivers supporta una vasta gamma di schede nVidia disponibili. Versioni multiple sono disponibili per l'installazione, a seconda della scheda video che ha il sistema. Consultare la documentazione ufficiale di nVidia, What's a legacy driver?, per scoprire che versione di x11-drivers/nvidia-drivers dovrebbe essere installata. Un modo abbastanza buono per scoprirlo è attraverso an interactive form. Inserire la scheda grafica che viene utilizzata dal sistema (ricordare l'opzione Legacy nel campo 'Tipo di prodotto') e il form dirà qual'è la versione più supportata.

Se la scheda è stata identificata come legacy, mascherare le più recenti releases di nvidia-drivers, cioè

If the card has been identified as a legacy card then mask the more recent releases of nvidia-drivers, e.g.:

FILE /etc/portage/package.maskMasking drivers with version higher than 174
>x11-drivers/nvidia-drivers-174

Si noti che Gentoo non fornisce la versione 71.86.xx. Se il sistema dispone di una scheda che ha bisogno di queste versioni di drivers, allora è consigliabile utilizzare il driver nouveau.

Installazione

Kernel

Come accennato in precedenza, il driver del kernel nVidia installa ed esegue in opposizione al kernel corrente. Se costruito come modulo, il kernel deve supportare il caricamento dei moduli (vedi sotto).

Il modulo del kernel (nvidia.ko) è costituito da una parte proprietaria (comunemente nota come "binary blob") che pilota il chip grafico, e una parte open source (detta "glue") che durante il fuzionamento opera come intermediario tra la parte proprietaria e il kernel. Questi tutti hanno bisogno di lavorare bene insieme, altrimenti l'utente potrebbe trovarsi di fronte alla perdita di dati (attraverso kernel panic, X server crashing con i dati non salvati nelle applicazioni X) e anche guasti hardware (surriscaldamento e altre questioni di alimentazione relative che potrebbero venire in mente).

Compatibilità del kernel

Di tanto in tanto, una nuova release del kernel cambia l'ABI interno per i drivers, il che significa che tutti i drivers che utilizzano tali ABI devono essere modificati di conseguenza. Per i drivers open source, in particolare quelli distribuiti con il kernel, questi cambiamenti sono banali da risolvere dal momento che l'intera catena di chiamate tra i drivers e le altre parti del kernel possono essere riviste abbastanza facilmente. Per i drivers proprietari come nvidia.ko, non è proprio la stessa cosa. Quando l'ABI interno viene cambiato non è possibile sistemare semplicemente il "glue", perché nessuno sa come tale "glue" (collante) è utilizzato dalla parte proprietaria. Anche dopo essere riusciti a sistemare le cose e anche dopo che queste sembra funzionino bene, l'utente rischia ancora l'esecuzione di nvidia.ko nel nuovo kernel non supportato, e ciò porterà alla perdita di dati e guasti hardware.

Quando una nuova incompatibile versione del kernel viene rilasciata, è probabilmente meglio attaccarsi per un po' al nuovo kernel supportato. Nvidia richiede solitamente un paio di settimane per preparare una nuova release e in genere pensano che questa sia adatta per un uso generale. Sii paziente. Se assolutamente necessario è possibile utilizzare il comando epatch_user con gli ebuild nvidia-drivers: questo permette all'utente di adattare in qualche modo i drivers nvidia con l'ultima versione del kernel non supportata. Da notare che né i manutentori dei drivers nvidia né Nvidia stessa sosterranno questa situazione. La garanzia hardware molto probabilmente sarà nulla, i manutentori di Gentoo non potranno iniziare a risolvere i problemi in quanto si tratta di un driver proprietario che solo Nvidia può correttamente mettere a punto, e i manutentori del kernel certamente non supportano i driver proprietari o qualsiasi "sistema contaminato" che funziona in difficoltà.

Se per configurare il kernel è stato utilizzato genkernel all, ogni cosa è impostata. Se non è stato utilizzato, invece, va fatto un doppio controllo nella configurazione del kernel, in modo che il seguente supporto sia abilitato:

KERNEL Enable loadable module support
[*] Enable loadable module support --->

Abilitare anche il "Memory Type Range Register" nel kernel:

KERNEL Enable MTRR support
Processor type and features --->
   [*] MTRR (Memory Type Range Register) support

With at least some if not all driver versions it may also be required to enable VGA Arbitration and the IPMI message handler:

KERNEL Enable VGA Arbitration
Device Drivers --->
   Graphics support --->
      [*] VGA Arbitration
KERNEL Enable IPMI message handler
Device Drivers --->
   Character devices --->
      [*] IPMI top-level message handler

Se il sistema ha una scheda grafica AGP, abilitare opzionalmente l'agpgart supportato dal kernel, sia compilato direttamente nel kernel sia come modulo. Se il modulo agpgart compilato direttamente nel kernel non viene utilizzato, i drivers utilizzeranno la propria implementazione agpgart, chiamata NvAGP. Su alcuni sistemi, questa si comporta meglio rispetto alla agpgart compilata direttamente sul kernel, e su altri, invece, si comporta peggio. Valutare la scelta sul proprio sistema per ottenere le migliori prestazioni. Quando incerti sul da farsi, utilizzare l'agpgart compilato nel kernel:

KERNEL Enable agpgart support
Device Drivers --->
   Graphics support --->
      -*- /dev/agpgart (AGP Support) --->
Note
Su amd64, IOMMU controlla le impostazioni di agpgart.
Important
Per processori x86 e AMD64, il driver framebuffer compilato direttamente nel kernel va in conflitto con il driver binario fornito da nVidia. Quando si compila il kernel per tali CPUs, rimuovere completamente i drivers da compilare nel kernel come mostrato:
KERNEL Disable support for the in-kernel driver
Device Drivers --->
    Graphics support --->
        Frame buffer Devices --->
            <*> Support for frame buffer devices --->
            < >   nVidia Framebuffer Support
            < >   nVidia Riva support

Ora assicurarsi che il driver nouveau sia disabilitato:

KERNEL
Device Drivers  --->
    Graphics support  --->
        <*> Direct Rendering Manager (XFree86 4.1.0 and higher DRI support) --->
            < > Nouveau (nVidia) cards

Un'alternativa al framebuffer è uvesafb, che può essere installato parallelamente al pacchetto x11-drivers/nvidia-drivers.

Important
For x86 and AMD64 processors, the uvesafb driver conflicts with the binary driver provided by NVIDIA above 361.28 versions.

Per i sistemi (U)EFI uvesafb non funzionerà. Sappiate che l'abilitazione del supporto "efifb" nel kernel (CONFIG_FB_EFI=y) causa problemi intermittenti con l'inizializzazione dei drivers nvidia. Non c'è alcun framebuffer alternativo conosciuto per i sistemi (U)EFI.

KERNEL Enable simple framebuffer
Bus options (PCI etc.)  --->
   [*] Mark VGA/VBE/EFI FB as generic system framebuffer
Device Drivers --->
   Graphics support --->
        Frame buffer Devices --->
            [*] Simple framebuffer support

Gli ebuild nvidia-drivers rilevano automaticamente la versione del kernel basato sul link simbolico /usr/src/linux. Si prega di assicurarsi che tale link simbolico punti ai sorgenti corretti e che il kernel sia configurato correttamente. Si prega di consultare la sezione "Configuring the Kernel" del Gentoo Handbook per dettagli sulla configurazione del kernel.

Primo, scegliere la giusta sorgente del kernel utilizzando eselect. Quando si utilizza la versione 3.7.10 del pacchetto sys-kernel/gentoo-sources per esempio, la lista dei kernel potrebbe essere simile a questa:

root #eselect kernel list
Available kernel symlink targets:
  [1]   linux-3.7.10-gentoo *
  [2]   linux-3.7.9-gentoo

Nella schermata sopra, si noti che il kernel linux-3.7.10-gentoo è contrassegnato con un asterisco (*) per mostrare che è il kernel selezionato con un collegamento simbolico.

Se il link simbolico non punta ai sorgenti corretti, aggiornare il collegamento selezionando il numero della versione del kernel desiderata, come nell'esempio precedente.

root #eselect kernel set 1

Configurazione

Drivers

Ora è tempo di installare i drivers. Primo, segui la guida X Server Configuration Guide e imposta VIDEO_CARDS="nvidia" su /etc/portage/make.conf. Durante l'installazione del server X, verrà installata la versione corretta del pacchetto x11-drivers/nvidia-drivers.

Note
I drivers possono essere installati con la USE flag gtk impostata in /etc/portage/make.conf. Questo installerà il pacchetto media-video/nvidia-settings, uno strumento grafico utile per il monitoraggio e la configurazione di diversi aspetti della scheda nVidia.
Important
Ogni volta che il kernel è compilato, è necessario reinstallare i moduli del kernel nVidia. Un modo semplice per ricompilare i moduli installati dagli ebuilds (come ad esempio x11-drivers/nvidia-drivers) è eseguire emerge @module-rebuild.

Una volta terminata l'installazione, eseguire il comando modprobe nvidia per caricare il modulo del kernel in memoria. Se si tratta di un aggiornamento, rimuovere il modulo precedente.

root #lsmod | grep nvidia
root #rmmod nvidia
root #modprobe nvidia

Per evitare di dover caricare manualmente il modulo ad ogni avvio, per far si che questo sia fatto automaticamente ogni volta che il sistema viene avviato, editare /etc/conf.d/modules ed aggiungerci nvidia.

Important
Se agpgart è compilato come modulo, aggiungere anche questo su /etc/conf.d/modules.

Firmare i moduli del kernel (opzionale)

Note
L'informazione di questa sezione non è necessaria per i sistemi che non implementano i moduli del kernel firmati. Potete saltarla.

Se si utilizza l'avvio sicuro del kernel con firma, allora si avrà bisogno di firmare i moduli del kernel Nvidia prima che possano essere caricati.

Questo si fa utilizzando lo script per il kernel fornito da perl, come segue.

root #perl /usr/src/linux/scripts/sign-file sha512 /usr/src/linux/signing_key.priv /usr/src/linux/signing_key.x509 /lib/modules/Kernel-Version-modules-path/video/nvidia-uvm.ko
root #perl /usr/src/linux/scripts/sign-file sha512 /usr/src/linux/signing_key.priv /usr/src/linux/signing_key.x509 /lib/modules/Kernel-Version-modules-path/video/nvidia.ko

Come per la versione del driver 358.09, è stato fatto un nuovo modulo per la gestione della modalità monitor e per questa versione del driver deve essere firmato tale modulo.

root #perl /usr/src/linux/scripts/sign-file sha512 /usr/src/linux/signing_key.priv /usr/src/linux/signing_key.x509 /lib/modules/Kernel-Version-modules-path/video/nvidia-modeset.ko

Una volta firmati questi moduli, il driver viene caricato all'avvio come previsto. Questo metodo di firma può essere utilizzato per firmare altri moduli non solo nvidia-drivers. Di conseguenza si dovrà modificare il percorso e il modulo corrispondente.

L'X server

Una volta che i driver appropriati sono installati, configurare il server X per utilizzare il driver nvidia invece che quello di default nv.

FILE /etc/X11/xorg.conf.d/nvidia.confExplicit nvidia driver section
Section "Device"
   Identifier  "nvidia"
   Driver      "nvidia"
EndSection

Eseguire eselect così che X server utilizzi le librerie GLX nVidia:

root #eselect opengl set nvidia

Autorizzazioni

The user(s) needing to access the video card will need to be added to the video group:

root #gpasswd -a larry video

Note that users will be able to run X without permission to the DRI subsystem, but acceleration will be disabled.

Abilitazione del supporto globale nvidia

Alcuni pacchetti, come ad esempio media-video/mplayer e media-libs/xine-lib, utilizzano una USE flag locale chiamata xvmc la quale abilita il supporto XvMCNVIDIA, utile quando si guardano filmati ad alta risoluzione. Aggiungere xvmc nella variabile USE sul file /etc/portage/make.conf o aggiungerla come USE flag su media-video/mplayer e/o media-libs/xine-lib su /etc/portage/package.use.

Le serie GeForce 8 e quelle successive sono dotate di supporto VDPAU che ha sostituito il supporto XvMCNVIDIA. Vedere l'articolo VDPAU per abilitare il supporto VDPAU.

Ci sono anche alcune applicazioni che utilizzano la USE flag nvidia, così che potrebbe essere una buona idea aggiungerla su /etc/portage/make.conf.

Quindi, eseguire emerge -uD --newuse @world per ricompilare le applicazioni che beneficiano della variazione della USE flag.

Utilizzare lo strumento di impostazioni nVidia

nVidia fornisce anche uno strumento per le impostazioni. Tale strumento consente all'utente di monitorare e variare le impostazioni grafiche senza riavviare il server X ed è disponibile attraverso il Portage come media-video/nvidia-settings. Come accennato in precedenza, lo strumento per le impostazioni verrà incluso automaticamente durante l'installazione dei driver con la USE flag gtk impostata su /etc/portage/make.conf o su /etc/portage/package.use.

Abilitazione OpenGL/OpenCL

Per abilitare OpenGL e OpenCL attraverso il dispositivo, eseguire:

root #eselect opengl set nvidia
root #eselect opencl set nvidia

Assicurarsi che il server Xorg non sia in esecuzione durante queste variazioni.

Utilizzo

Testare la scheda

Per testare la scheda nVidia, avviare X ed eseguire il comando glxinfo, il quale fa parte del pacchetto x11-apps/mesa-progs. Esso dovrebbe dire che il direct rendering è attivato:

user $glxinfo | grep direct
direct rendering: Yes

Per monitorare gli FPS, eseguire glxgears.

Risoluzione dei problemi

FATAL: modpost: GPL-incompatible module *.ko uses GPL-only symbol

When the ebuild is complaining about the 'mutex_destroy' GPL-only symbol:

root #emerge nvidia-drivers
FATAL: modpost: GPL-incompatible module nvidia.ko uses GPL-only symbol 'mutex_destroy' 

Be sure to disable CONFIG_DEBUG_MUTEXES in the kernel's .config file, as suggested by this forum thread.

Il driver non viene inizializzato quando gli interrupt MSI sono abilitati

Il driver Linux NVIDIA utilizza Message Signaled Interrupts (MSI) come impostazione predefinita. Questo offre vantaggi di compatibilità e scalabilità, dovuti principalmente alla prevenzione di condivisione IRQ. Alcuni sistemi hanno problemi di supporto MSI, mentre lavorano bene con i virtual wire interrupts. Questi problemi si manifestano come l'incapacità di lanciare X con il driver NVIDIA, o errori di inizializzazione CUDA.

MSI interrupts può essere disabilitato tramite il parametro del modulo del kernel NVIDIA NVreg_EnableMSI=0. Questo può essere impostato nella linea di comando durante il caricamento del modulo, o più appropriatamente tramite i files di configurazione del modulo del kernel della distribuzione (come quelli sotto /etc/modprobe.d/).

Per esempio:

FILE /etc/modprobe.d/nvidia.confSetting nvidia NVreg_EnableMSI
# Nvidia drivers support
alias char-major-195 nvidia
alias /dev/nvidiactl char-major-195
  
# To tweak the driver the following options can be used, note that
# you should be careful, as it could cause instability!! For more 
# options see /usr/share/doc/nvidia-drivers-337.19/README 
#
# !!! SECURITY WARNING !!!
# DO NOT MODIFY OR REMOVE THE DEVICE FILE RELATED OPTIONS UNLESS YOU KNOW
# WHAT YOU ARE DOING.
# ONLY ADD TRUSTED USERS TO THE VIDEO GROUP, THESE USERS MAY BE ABLE TO CRASH,
# COMPROMISE, OR IRREPARABLY DAMAGE THE MACHINE.
options nvidia NVreg_DeviceFileMode=432 NVreg_DeviceFileUID=0 NVreg_DeviceFileGID=27 NVreg_ModifyDeviceFiles=1 NVreg_EnableMSI=0

Ottenere l'accelerazione 2D su macchine con memoria da 4 GB in su

Quando l'accelerazione nVidia 2D da problemi, allora è probabile che il sistema è incapace di impostare una impostazione write-combining con MTRR. Per verificare, controllare il contenuto di /proc/mtrr:

root #cat /proc/mtrr

Ogni riga dovrebbe contenere write-back o write-combining. Quando una linea contiene uncachable è necessario variare l'impostazione del BIOS per risolvere.

Riavviare e accedere al BIOS, poi trovare le impostazioni MTRR (probabilmente sotto "Impostazioni della CPU"). Modificare l'impostazione da continuous a discrete e avviare Linux. A questo punto non c'è più uncachable e l'accelerazione 2D ora funziona senza errori.

"no such device" appare quando si cerca di caricare il modulo del kernel

Questo in genere è causato da uno dei seguenti problemi:

  1. Il sistema non ha affatto una scheda nVidia. Controllare il messaggio che rilascia il comando lspci per vedere se il sistema ha una scheda video nVidia installata e rilevata.
  2. La corrente versione installata del pacchetto x11-drivers/nvidia-drivers non supporta il modello di scheda video montata. Controllare il file README in /usr/share/nvidia-drivers-*/ per vedere la lista dei dispositivi supportati, oppure ricercare il driver corretto su http://www.geforce.com/drivers.
  3. Un altro driver del kernel ha il controllo dell'hardware. Digitare lspci -k per vedere se un altro driver, tipo "nouveau", è legato alla scheda grafica. Se è così, disattivare o mettere in blacklist tale driver.

Xorg dice che non può trovare nessuno schermo

Quando l'avvio del sistema finisce con uno schermo nero o riga di comando invece dell'interfaccia grafica GUI, digitare Ctrl+Alt+F2 per spostarsi su una console virtuale. Successivamente eseguire:

root # /etc/init.d/xdm stop
user $ startx

per vedere il risultato di Xorg. Se uno dei primi errori è che Xorg non può trovare nessuno schermo, seguire i passi successivi per risolvere il problema.

Dovrebbe essere sufficiente eseguire il seguente comando prima dell'avvio:

user $ /opt/bin/nvidia-xconfig

Ma se non funziona, eseguire lspci e notare che la scheda video inizia in questo modo:

root #lspci
 . . .
01:00.0 VGA compatible controller: make and model of videocard
 . . . 

Prendere il primo bit, 01.00.0 e metterlo nel file /etc/X11/xorg.conf con l'opzione BusID:

FILE /etc/X11/xorg.conf
# this is not the whole file, only the part that needs edited
# the file should already exist after running nvidia-xconfig
 
Section "Device"
    Identifier     "Device0"
    Driver         "nvidia"
    VendorName     "NVIDIA Corporation"
    BusID          "PCI:1:0:0"
EndSection

Direct rendering non è abilitato

Se direct rendering non funziona, questo può derivare dal fatto che il kernel ha Direct Rendering Manager attivato, il quale va in conflitto con il driver. Vedere lo stato di direct rendering seguendo le istruzioni nella sezione Testing the card.

Per prima cosa, disabilitare Direct Rendering Manager (CONFIG_DRM) nel kernel:

KERNEL Disabilitare Direct Rendering Manager
Device drivers --->
    Graphics support --->
        < > Direct Rendering Manager (XFree86 4.1.0 and higher DRI support)

Successivamente, ricostruire il pacchetto x11-drivers/nvidia-drivers dal momento che il driver possa aver compilato il DRM del kernel. Questo dovrebbe risolvere il problema.

Riproduzione video a scatti o lenta

Ultimamente sembra che ci siano certi problemi con la riproduzione di alcuni tipi di video con i driver binari NVidia, causando la riproduzione dei video significativamente a scatti o lenta. Questo problema sembra si verifichi sulle CPU Intel anzichè sulle comuni CPU ACPI.

Disabilitare il metodo minimo della CPU intel utilizzando intel_idle.max_cstate=0 nella linea di comando di avvio del kernel, il quale dovrebbe causare l'automatica caduta del kernel al normale o più vecchio metodo minimo della CPU ACPI. Disabilitare anche la caratteristica Powermizer di NVidia, o impostare Powermizer alla massima performance con nvidia-settings può essere d'aiuto. Il metodo minimo della CPU Intel recentemente ha introdotto come predefinito il metodo minimo per i5 e i7 CPUs (rispetto all'utilizzo del minimo della CPU ACPI) ed è questa la causa principale. Questo metodo minimo risolve in maniera significativa il problema, tuttavia si incontra un pò di scattosità o lentezza nella riproduzione dei video se il deinterlacciamento è stato attivato; questo è quando il video è già deinterlacciato (per esempio alias mplayer-nodeint con qualcosa simile a mplayer -vo vdpau:deint=0:denoise=0:nochroma-deint:colorspace=0:hqscaling=1, video.mpg come un lavoro sparso.)

If you're using GRUB2 as your bootloader, you can add this kernel parameter to /etc/default/grub like so:

FILE /etc/default/grubAdding intel_idle.max_cstate kernel parameter in GRUB2
GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT="intel_idle.max_cstate=0"

Don't forget to run grub-mkconfig -o /boot/grub/grub.cfg after making the change, so that the new configuration is generated (see the GRUB2 page for further details).

After you have rebooted, you can verify that the change is active:

user $cat /sys/module/intel_idle/parameters/max_cstate
0

Nessuna sincronizzazione verticale (no VSync, lacerazione) nelle applicazioni OpenGL

Aggiungere la seguente opzione alla sezione screen, previene l'effetto lacerazione su GTX 660, 660 Ti, e probabilmente qualche altra GPUs (reference):

FILE /etc/X11/xorg.conf
Section "Section"
     . . .
    Option         "metamodes" "nvidia-auto-select +0+0 { ForceFullCompositionPipeline = On }"
     . . .
EndSection

Configurazione per esperti

Documentazione

Anche il pacchetto x11-drivers/nvidia-drivers viene fornito con una documentazione completa. Questo è installato dentro /usr/share/doc e può essere consultato con il seguente comando:

user $less /usr/share/doc/nvidia-drivers-*/README.bz2

Parametri del modulo del kernel

Il modulo del kernel nvidia accetta un numero di parametri (opzioni) che possono essere utilizzati per monitorare il comportamento del driver. Molti di questi sono menzionati nella documentazione. Per aggiungere o variare i valori di questi parametri, modificare il file /etc/modprobe.d/nvidia.conf. Ricordare di eseguire update-modules dopo la modifica di questo file, e tenere presente di ricaricare il modulo nvidia prima che le nuove impostazioni abbiano effetto.

Warning
Pay close attention to this section as these kernel options can enable features that the hardware may or may not support. These options are not forgiving, so be careful with the parameters. Do not made any changes without validating and double-checking that the change is needed.
Attribute Default Description
NVreg_DeviceFileUID 0 Modify the user ID for the device file. The default value sets it to the root user. Setting this to another user ID will make the driver module create the device file with access available to that user ID.
NVreg_DeviceFileGID 27 Modify the Group ID for the device file. The default value sets it to the video group.
NVreg_DeviceFileMode Undefined Set the permissions for the device file. A value of 0660 grants the owner and group-owner read-write access while other users cannot access the device file.
NVreg_ModifyDeviceFiles 1 Instruct the driver to enable or disable dynamic device file management.
NVreg_EnablePCIeGen3 0 Enable PCIe Gen 3.x support. If the system supports this 8GT high speed bus then enable it with this module option flag. When this is enabled but the system does not support Gen 3.0, the behavior of the system can become irratic and unstable. Some have even reported damage to hardware enabling this when it is not properly supported. By default the Nvidia driver is set to use PCIe Gen 2.x for compatibility reasons.
NVreg_UsePageAttributeTable 0 This is one of the latest and newest additions to the Nvidia driver modules option. It allows the driver to take full advantage of the PAT technology - a newer way of allocating memory, replacing the older Memory Type Range Register (MTRR) method. The PAT method creates a partition type table at a specific address mapped inside the register and utilizes the memory architecture and instruction set more efficiently and faster. If the computer supports PAT and the feature is enabled in the kernel then this flag can be enabled. Without PAT support, users may experience unstable performance and even crashes if this is enabled. So be careful with these options.
NVreg_EnableVia4x 0 Enable AGP 4x mode in the the NVIDIA driver on Via-chipset-powered systems. Some of these hardware configurations would not work properly in AGP 4x mode when others would. The default leaves it at AGP 2x mode.
NVreg_EnableALiAGP 0 On ALi1541 and ALi1647 chipsets, AGP support is by default disabled by the NVIDIA drivers. The value specifies the speed factor to use, so the values 1, 2, 4 and 8 represent AGP 1x, 2x, 4x and 8x respectively. NVIDIA does not recommend changing the value as it may lead to unstable systems.
NVreg_ReqAGPRate Unspecified Forces the AGP mode on the driver. For instance, a value of 1 means AGP 1x, while a value of 4 means AGP 4x.
NVreg_NvAGP Changes the AGP Gart mode setting. Possible values are: 0 (Disable), 1 (Enable using NVIDIAs internal AGP-Gart), 2 (Enable using the Linux kernel AGP-Gart) and 3 (Enable and use any available, but try th NVIDIA internal one first).
NVreg_EnableAGPSBA 0 Disables (0) or enables (1) AGP Side Banding. For stability reasons, the setting is by default disabled, but the setting can be enabled for testing and debugging purposes. This is not supported by NVIDIA though.
NVreg_EnableAGPFW 0 Enables AGP Fast-Writes when set to 1. Depending on the system's chipset this may cause stability issues if enabled.
NVreg_Mobile 0 Through this setting, users can force the EDID information for particular systems. This workaround is provided for mobile GPU's where EDID information is either non-functional or disabled. Potential values are 0 (Auto detection of the correct setting), 1 (Dell notebooks), 2 (non-Compa1 Toshiba laptops), 3 (All other notebooks/laptops), 4 (Compa1 Toshiba laptops) or 5 (Gateway machines).
NVreg_RemapLimit 60 Maximum amount of system memory remapping. It specifies the amount of memory that the driver will be allowed to remap through the IOMMU/SWIOTLB on a 64-bit system. Only use it if the IOMMU or SMIOTLB is larger than 64mb. NVIDIA recommends to subtract 4mb from the total amount of memory to use. For instance, the default value is 60 which is in fact 64mb. To set it to 128mb, set the value to 124.
NVreg_UpdateMemoryTypes 0 Tweak the use of page table attributes. Possible values are: 0 (Nvidias logic mechanism), 1 (Enable the use of changed page table attributes) and 2 (Disable the use of page table attributes).
NVreg_InitializeSystemMemoryAllocations 1 Tell the NVIDIA driver to clear system memory allocations prior to using it for the GPUs. Disabling can give a slight performance boost but at the cost of increased security risks. By default the driver will wipe the allocated by zeroing out its content.
NVreg_UseVBios 1 Enable or disable the use of the video BIOS int10 code. Set to 0 to disable.
NVreg_RMEdgeIntrCheck Unspecified Enable or disable checking for edge-triggered interrupts.
NVreg_EnableMSI 0 Enable or disable PCIe-MSI capabilities. Enable this to use MSI interrupts instead of wired interrupts.
NVreg_MapRegistersEarly 0 If set to 1, allow the driver to map the memory locations early when the system is probing the hardware instead of the default option of doing this when loaded by modprobe or during startx. This is a debugging feature.
NVreg_RegisterForACPIEvents 1 Enable the driver to register with the ACPI of the system to receive ACPI events. This can be disabled (0) when issues occur with ACPI or while debugging an issue.

Modificare /etc/modprobe.d/nvidia.conf:

root #update-modules

Scaricare il modulo nvidia...

root #modprobe -r nvidia

... e caricarlo nuovamente:

root #modprobe nvidia

Configurazioni di X avanzate

Anche GLX ha una vastità di opzioni che possono essere configurate. Queste controllano la configurazione di uscita TV, dual displays, la rilevazione della frequenza del monitor, ecc... Anche in questo caso, tutte le opzioni disponibili sono descritte nella documentazione.

Per utilizzare ognuna di queste opzioni, elencarle nella relativa sezione Device del file di configurazione di X (in genere /etc/X11/xorg.conf). Per esempio, per disabilitare il logo splash:

FILE /etc/X11/xorg.confDisabilitare il logo splash
Section "Device"
  Identifier "nVidia Inc. GeForce2"
  Driver     "nvidia"
  Option     "NoLogo" "true"
  VideoRam   65536
EndSection

Vedi anche


This page is based on a document formerly found on our main website gentoo.org.
The following people contributed to the original document: Sven Vermeulen (SwifT), , M Curtis Napier and Chris Gianelloni
They are listed here because wiki history does not allow for any external attribution. If you edit the wiki article, please do not add yourself here; your contributions are recorded on each article's associated history page.